Stampa Stampa
78

AMARONI (CZ) – “CORAJISIME, CAREMME E QUARANTANE”, ALLA RISCOPERTA DEI RITI QUARESIMALI (AGGIORNATO)


La Cittadina del Miele ospita il terzo Convegno Nazionale dedicato alle usanze popolari del periodo che precede la Pasqua

di Fra, PO. 

AMARONI (CZ) – 24 MARZO 2017 –  Tempo di Quaresima: la “Cittadina del Miele” si tuffa nelle usanze contadine. 

L’amministrazione comunale di Amaroni e l’associazione Culturale “Radici Calabre” in collaborazione con  la “Compagnia Tradizioni Teatine” e il patrocinio di Regione Calabria, il prossimo 26 marzo, ospitano il terzo Convegno Nazionale sulla riscoperta delle “Pupe” e dei riti Quaresimali.

“Corajisime, Caremme e Quarantane”, questo il titolo dell’iniziativa ovvero una sorta di calendario rurale,  dalle origini antichissime, utilizzato per contare le domeniche di Quaresima, disponendo, ai piedi di queste pupattole vestite con lungo abito nero, un’arancia o una patata con sette penne di gallina. Usanza ancora perpetuata in molti centri della Calabria,  che accomuna tutto il Meridione.  A relazionare ricercatori ed accademici provenienti dalle seguenti Regioni:Abruzzo, Basilicata, Calabria, Campania, Molise, Puglia, Sicilia.

Si parte alle ore 15:30 con l’inaugurazione della ostra “Paese che vai, Corajisima che trovi”  -Esposizione delle “corajisime” calabresi presso l’Antico Frantoio fam. Ciampa/Albano  (Centro Storico Cittadino). Alle ore 16:00 è previsto l’ inizio dei lavori del Convegno Nazionale nella Sala Consiliare Comunale con i saluti del sindaco di Amaroni Luigi Ruggiero:

Seguirà l’introduzione di Andrea Bressi, ricercatore ed esponente Associazione Culturale Radici Calabre ( Calabria) e la presentazione  – pubblicazione degli atti della seconda edizione del Convegno “ Quarantana” – La Festa delle bambole volanti, un rito antico che rinasce”.

Il team dei relatori è composto da Cristian Pancaro – Libero ricercatore –  Sicilia; Lucia Laterza – Proloco Montescaglioso – Basilicata; Amedeo Carbone – Libero ricercatore- Basilicata; Luigia Cirsone – Vice presidente Associazione Centro Italiano Femminile ( CIF) – Puglia; Giuseppe Trinchese – Libero ricercatore / Proloco Nola – Campania; Angela Cicora – Libera ricercatrice – Molise; Francesco Stoppa – Direttore Centro Antropologico Università  G. D’Annunzio – Abruzzo; Vilma Recchia  –  Compagnia Tradizioni Teatine – Abruzzo.

Conclusioni affidate a Vito Teti,  Antropologo  (Unical) – Calabria: Parteciperà ai lavori anche l’on. Arturo Bova, Presidente Commissione Regionale Antindrangheta. Saranno, inoltre, presenti sindaci, rappresentanti istituzionali e associazioni Calabresi.

A seguire, l’antico rito della “Serrata della vecchia”  nel centro storico cittadino con un corteo di musicanti, corajisime e “parche abruzzesi” per le vie di Amaroni alla scoperta delle “corajisime amaronesi”. Non mancherà ladegustazione piatti e dolci tipici – Centro Storico Cittadino con la collaborazione delle associazioni del territorio e tutta la comunità Amaronese.

Contatti

Blog Traffic

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.