Stampa Stampa
36

AMARONI (CZ) – CONTI E PROGRAMMI OK, IL FUTURO E’ DOLCE COME IL MIELE


Consiglio comunale approva assestamento ed equilibri di bilancio. Manovra di 22.780 euro

 di Franco POLITO

 AMARONI (CZ) – 29 LUGLIO 2016 – «Non sono stati comunicati dai responsabili di servizio debiti fuori bilancio e non ci sono esigenze straordinarie di spesa; pertanto non esiste la necessità di una manovra di riequilibrio».

 Sta tutto nel “telegramma” dell’ampia relazione del vice sindaco e assessore al ramo Teresa Lagrotteria il consiglio comunale che sera di mercoledì ha approvato l’assestamento generale di bilancio 2016, verificato gli equilibri di bilancio e lo stato di attuazione dei programmi.  Argomenti chiave per le sorti economico  – programmatiche della comunità amaronese. Tanto è vero che l’assise timbra in blocco il cartellino di presenza.

 Il “sì” all’approvazione, però, arriva dalla maggioranza di “Democrazia è Partecipazione”. Di parere opposto, invece, l’opposizione che manifesta voto contrario. Eppure il vicesindaco qualche minuto prima, parlando di una manovra da  manovra di 22.780 euro, aveva comunicato che «il risultato d’amministrazione stimato al 31 dicembre 2016 è pari a  817 mila 559 euro» e che «viene garantito il saldo obiettivo del patto di stabilità». Niente, ognuno è rimasto sulle proprie posizioni, cristallizzatesi nello “scambio di opinioni” tra il sindaco Luigi Ruggiero e la stessa Lagrotteria, da una parte, e il consigliere di minoranza Luigi Foderaro, dall’altra. Il copione si ripete con la verifica degli equilibri di bilancio: la maggioranza vota a favore, l’opposizione in senso opposto.

 Dalle questioni puramente economiche allo stato di attuazione dei programmi non si è dovuto allungare molto la gamba. Tutto ruota attorno al Dup, «documento con cui  – ha spiegato il vice sindaco Lagrotteria –  si pongono le basi della programmazione e vengono dettate  le linee strategiche dell’azione di governo». Dalla sua relazione Lagrotteria ha “estratto” quello che si è realizzato e quello che si farà. I settori interessati sono servizi Istituzionali generali e di gestione, ordine pubblico e sicurezza, diritto allo studio,  tutela e valorizzazione dei beni e delle attività culturali, politiche giovanili, sport e tempo libero, turismo, sviluppo sostenibile, assetto e tutela del territorio e dell’ambiente, dei trasporti e della mobilità,  politiche sociali. 

 Chiusura di respiro internazionale. Il Consiglio, all’unanimità, ha preso atto della firma del Patto di Amicizia con la città slovena di Lukovica,  sottoscritto lo scorso 2 luglio  in vista di un proficuo Gemellaggio Europeo. il sindaco Luigi Ruggiero ha ripercorso la vicenda della visita del sindaco di Lukovica, Matej Kotnik, anticipando che a settembre una delegazione di membri del Comitato per l’Europa e di amministratori comunali ricambierà la cortesia.

 Ha preso poi la parola il capogruppo di minoranza Barbara Olivadoti che ha parlato dei gemellaggi europei. Il consigliere di maggioranza Patrizia Ruggiero, invece, anche da ex segretario della Pro Loco, ha ricostruito l’iter che ha portato alla presentazione del progetto per il gemellaggio con l’ Europa.

 Il Consiglio si era aperto con la “formalità” dell’approvazione dei verbali delle sedute precedenti.

Contatti

Blog Traffic

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.