Stampa Stampa
82

AMARONI (CZ) – Comunali, ultimi appelli al voto


Palazzo Canale, sede del municipio

Due i candidati a sindaco: Gino Ruggiero (Democrazia è partecipazione) e Barbara Olivadoti (Amaroni Bene Comune). Due le sezioni in cui sono iscritti complessivamente 2373 elettori, di cui 1207 uomini e 1166 donne

 di Salvatore TAVERNITI (Gazzetta del Sud, 27 maggio 2015)

 AMARONI (CZ) – 27 MAGGIO 2015 –  Ultimi appelli al voto, ad Amaroni, i cui elettori sono chiamati alle urne, a distanza di un solo anno, per il rinnovo del consiglio comunale.

 Dopo che  l’ex sindaco di Amaroni Arturo Bova è risultato eletto in consiglio regionale, si è resa necessaria l’indizione di nuove elezioni. Quelle del 2014 erano state vinte, per la seconda volta consecutiva, proprio dalla compagine di Bova, “Democrazia è partecipazione”, contro una lista costituita in fretta e furia per non rischiare l’invalidazione delle elezioni se non fosse stato raggiunto il quorum previsto con un solo schieramento in campo.

 Quest’anno “Democrazia è partecipazione” è capeggiata dall’attuale vicesindaco Gino Ruggiero, 52 anni, dipendente delle Ferrovie dello Stato. Gli altri candidati sono Vittorio Caccamo, Antonio Devito, Teresa Lagrotteria, Giuseppe Laugelli, Francesco Muzzì, Cathia Olivadese, Giuseppe Olivadoti, Patrizia Ruggiero, Antonio Scamarcia e Simona Sestito.

 Dall’altra parte c’è “Amaroni Bene Comune”, che propone a sindaco una donna, Barbara Olivadoti, 45 anni, dipendente dell’Asp di Catanzaro. Fanno parte della sua lista Francesca Iapello, Rossella Laugelli, Giuseppina Mascaro, Salvatore Bellisario, Giovannino Devito, Rocco A. Devito, Luigi Foderaro e Valerio Gesualdo.

 «Siamo agli sgoccioli – afferma Gino Ruggiero – di una campagna elettorale piuttosto corretta e tranquilla, svolta con comizi pubblici molto partecipati. Ho sempre mantenuto bassi i toni, salutando e ringraziando la concorrente candidata a sindaco, che ha ricambiato. Venerdì sera incontreremo i concittadini per le battute finali».

 «Dopo la triste ed amara esperienza dello scorso anno per la mancata presentazione della nostra lista – osserva Barbara Olivadoti – siamo riusciti a costruire un progetto di idee e a formare una squadra di candidati senza tessere politiche. La maggior parte delle misure che vogliamo attuare riguardano i cittadini e non le grandi opere pubbliche, ritenendo prioritari gli interventi di assistenza per le famiglie, i giovani e gli anziani».

 Nelle due sezioni amaronesi sono iscritti complessivamente 2373 elettori, di cui 1207 uomini e 1166 donne.

Contatti

Blog Traffic

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.