Stampa Stampa
69

AMARONI (CZ) – Comunali, si profila uno scontro a due


Palazzo Canale, sede del municipio

Palazzo Canale, sede del municipio

A contendersi la fascia tricolore dovrebbero essere il sindaco reggente Gino Ruggiero, appoggiato dalla compagine “Democrazia è partecipazione”, e Carmelo Chillà, giovane studente sostenuto da un listone in quota al centro destra

Articolo di Salvatore TAVERNITI (Gazzetta del Sud, 10 aprile 2015)

AMARONI (CZ) – 10 APRILE 2015 – Ancora scossa dal vile atto intimidatorio subito dall’ex sindaco e attuale consigliere regionale Arturo Bova nella notte di venerdì santo, la comunità di Amaroni si prepara ad una nuova campagna elettorale, a distanza di un solo anno, per il rinnovo del consiglio comunale.

Proprio la recente elezione di Bova in consiglio regionale ha determinato lo scioglimento del consesso civico e l’indizione di nuove elezioni. Quelle del 2014 erano state vinte, per la seconda volta consecutiva, proprio dalla compagine di Bova, “Democrazia è partecipazione”, contro una lista costituita in fretta e furia per non rischiare l’invalidazione delle elezioni se non fosse stato raggiunto il quorum previsto con un solo schieramento in campo: la metà più uno degli aventi diritti al voto. Lo scorso anno, infatti, gli storici oppositori di Bova e compagni decisero, proprio all’ultimo momento, di non presentare la lista.

Quest’anno, invece, le cose sarebbero totalmente diverse. Salvo ripensamenti dell’ultima ora, contatti ci sono stati tra alcuni ex sindaci ed ex amministratori locali, in contrapposizione alla maggioranza uscente. Secondo quanto riferito dall’ex primo cittadino Rocco Devito, si sta lavorando alla formazione di una lista che dovrebbe vedere in campo lo stesso Devito, e probabilmente anche gli ex sindaci Luigi Foderaro e Valerio Gesualdo e gli ex assessori Barbara Olivadoti, Antonio Lagrotteria e Franco Laugelli.

La guida, quindi la carica di primo cittadino, dovrebbe essere affidata a Carmelo Chillà, di soli 22 anni, studente universitario, aderente ai giovani di Forza Italia e in contatto con l’europarlamentare Giovanni Toti. Di ciò si avrà certezza nei prossimi giorni, quando il nuovo raggruppamento uscirà allo scoperto ufficialmente, essendo ora tutto in fase di valutazione e discussione.

La maggioranza uscente, invece, proporrà ancora una volta la lista “Democrazia è partecipazione”, come preannunciato nel corso di un’assemblea pubblica. La candidatura a sindaco dovrebbe essere affidata a Gino Ruggiero, già vicesindaco e attuale facente funzioni. Della compagine faranno parte molti dei consiglieri uscenti con l’ingresso di nuovi elementi.

Contatti

Blog Traffic

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.