Stampa Stampa
84

AMARONI (CZ) – Comunali, “Democrazia è Partecipazione” dice grazie gli elettori


Vittoriosi: "Democrazia è Partecipazione" si conferma alla guida di Amaroni

Comizio di ringraziamento ieri sera della compagine vincente. Ruggiero: «Ha prevalso la competenza e  la serietà della squadra». Presenti il consigliere regionale Arturo Bova e l’imprenditore vibonese Pippo Callipo

di Franco POLITO

AMARONI (CZ) – 3 GIUGNO 2015 –  Tempo di smaltire la sbornia per la vittoria che non hanno esitato un solo momento e sono saliti tutti sul palco per ringraziare.

“Democrazia è partecipazione”, la compagine vittoriosa alle elezioni comunali di domenica corsa, ieri sera ha calato il proprio “omaggio ai cittadini”. Giusto così., Giusto mostrare riconoscenza  e mostrarsi subito. Tutti insieme. Il neo sindaco Gino Ruggiero e gli altri componenti la coalizione. Non è mancato, e non poteva essere diversamente, il consigliere regionale Arturo Bova, sostenitore dello schieramento e promotore dell’idea che sottende la compagine. In mezzo agli amaronesi, “amaronese onorario”, c’era pure l’imprenditore Pippo Callipo.

« Ringrazio tutti quelli che sono andati a votare, – ha detto il neo sindaco –  quelli che hanno votato per noi. Anche gli emigrati e quelli che studiano fuori, venuti apposta per esprimere il loro suffragio».

Nella sua mente ancora la campagna elettorale «in cui ho tenuto i toni bassi, con un confronto basato sui programmi e non sui personalismi». Poi i “ricordi” e il momento di rivalsa. « Aspettavo questo momento dal 2004, da quando con “Amaroni Nuova” perdemmo le elezioni». Quindi l’analisi del voto  e le prospettive.  «Quest’anno il distacco di 317 voti è importante. La gente ha deciso di dare fiducia a noi. Grazie alla serietà e competenza della nostra squadra. Sarò il sindaco di tutti. Ho creduto fino in fondo di vincere. Ora chiedo ai cittadini la massima collaborazione».

Il sipario alla serata l’ha chiuso Bova. «E’ un bellissimo momento di festa – ha sottolineato il consigliere regionale –  La festa per aver vinto con  317 voti di distacco che, per gli sconfitti,  è una ecatombe».

Bova ha garantito piena collaborazione e sinergia «con il nuovo sindaco e la nuova amministrazione, per recuperare risorse, per far crescere la comunità e l’intero comprensorio. La squadra è di alto livello. Barra dritta e avanti tutta».

Adesso l’attenzione si sposta al consiglio comunale di insediamento. Si era parlato di sabato 6 giugno. Con molta probabilità, invece, si farà nella prossima settimana. 

Contatti

Blog Traffic

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.