Stampa Stampa
34

AMARONI (CZ) – BILANCIO CONSOLIDATO SOTTO I RIFLETTORI DEL CONSIGLIO COMUNALE


Una riunione del consiglio comunale amaronese

Seduta prevista oggi pomeriggio alle ore 17. Si dovrà decidere sulla proroga delle nuove regole in materia contabile

di Franco POLITO

AMARONI (CZ) – 30 SETTEMBRE 2015 –  Seduta di consiglio comunale straordinaria e urgente quella convocata per le ore 17 di oggi pomeriggio dal sindaco Gino Ruggiero. 

Maggioranza e opposizione sono chiamate a decidere sulla proroga dell’adozione della contabilità economico – patrimoniale e bilancio consolidato.

Si tratta di una rivoluzione contabile introdotta dall’articolo 3 del decreto legislativo n. 118 del 2011. La norma prevede che, a decorrere dal 1° gennaio 2015, le amministrazioni pubbliche territoriali e i loro enti strumentali in contabilità finanziaria conformano la propria gestione a regole contabili uniformi definite sotto forma di principi contabili generali e di principi contabili applicati.

In particolare la legge richiama l’attenzione sul principio contabile generale della competenza finanziaria, che costituisce il criterio di imputazione agli esercizi finanziari delle obbligazioni giuridicamente perfezionate attive e passive (accertamenti e impegni).

Sia il D.Lgs 91/2011 concernente le altre amministrazioni pubbliche che il decreto legislativo 118/2011 prevedono la sperimentazione di una nuova configurazione del principio della competenza finanziaria, cd. “potenziata”, secondo la quale le obbligazioni attive e passive giuridicamente perfezionate, sono registrate nelle scritture contabili nel momento in cui l’obbligazione sorge ma con l’imputazione all’esercizio nel quale esse vengono a scadenza.

In considerazione dei positivi risultati della sperimentazione, gli enti territoriali adottano a regime il principio della competenza potenziata a decorrere dal 1° gennaio 2015.  La corretta applicazione di tale principio, consentirà di  conoscere i debiti effettivi delle amministrazioni pubbliche;  evitare l’accertamento di entrate future e di impegni inesistenti; rafforzare la programmazione di bilancio;
favorire la modulazione dei debiti secondo gli effettivi fabbisogni e avvicinare la competenza finanziaria a quella economica.

I principi contabili applicati sono norme tecniche di dettaglio, di specificazione ed interpretazione delle norme contabili e dei principi generali, che svolgono una funzione di completamento del sistema generale e favoriscono comportamenti uniformi e corretti.

L’adozione dei principi applicati concernenti la contabilità economico-patrimoniale e il bilancio consolidato, può essere rinviata all’anno 2016, con l’esclusione degli enti che nel 2014 hanno partecipato alla sperimentazione prevista dal decreto legislativo n. 118 del 2011.
 

Contatti

Blog Traffic

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.