Stampa Stampa
15

ALLARME ANIMALISTI, AUMENTA RANDAGISMO


“In provincia di Catanzaro situazione non accenna a migliorare, anzi, se possibile, peggiora”

Articolo e foto di Gianni ROMANO

PRESERRE (CZ) –  3 OTTOBRE 2018 –  “A circa sette mesi dall’ultimo Dca emesso dal commissario ad acta ing Massimo Scura, la questione randagismo in Calabria non accenna a migliorare, anzi, se possibile, peggiora”.

Lo afferma Cristina Valeri, viceresponsabile del Movimento animalista Calabria. “In Provincia di Catanzaro – spiega – ancora non si sa quale e o dove sarà il canile sanitario per cui sono stati stanziati dei fondi nel Dca. Nel frattempo i cani della provincia non vengono sterilizzati, con conseguente aumento esponenziale del fenomeno del randagismo.

In alcuni comuni, ad esempio Montepaone, che peraltro si è dimostrato sensibile alla tutela degli animali, i cani randagi sono ultimamente aumentati in maniera anomala, fenomeno mai verificatosi negli ultimi anni, tanto da convincere la giunta a chiedere l’intervento del canile convenzionato soprattutto per motivi di sicurezza tanto dei cani quanto dei cittadini, caricando sulla collettività i costi di tali interventi”.

“Proprio pochi giorni fa – aggiunge Valeri – sono stati ricoverati nel canile ben tre cani cari a Montepaone, Laika, Genny, e Amerigo che oggi sono venuta a trovare. Certo il canile  è ben tenuto, ma pur sempre un canile, e noi non vogliamo che teneri canetti, abituati alle coccole dell’uomo, trascorrano qui la loro vita. Non è colpa loro se ora sono randagi”. 

Contatti

Blog Traffic

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.