Stampa Stampa
13

«ALLA CALABRIA SERVE UNA BRAND IDENTITY», A MONTEPAONE LA VOCE DELLE IMPRESE


Da sx: Sirelli, Chirillo, Rossi e Caffo

Eccezionale e partecipata serata di confronto sui temi della ripresa economica regionale promossa da Giovanni Sgrò e dal progetto culturale “Naturium”

di REDAZIONE

MONTEPAONE (CZ) –  5 SETTEMBRE 2020 –  Il territorio calabrese deve finalmente collocarsi al centro di una strategia mirata, strutturata, solida, di lungo respiro. Deve diventare, esso stesso, prodotto e risorsa, brand e valore, visibile e spendibile nell’insieme dei suoi prodotti, della sua identità. 

Tutti d’accordo, su questa necessità essenziale di sviluppo: da Daniele Rossi (presidente della Camera di Commercio di Catanzaro) a Nuccio Caffo (presidente della Camera di Commercio di Vibo Valentia), da Francesco Chirillo (presidente di Confesercenti Catanzaro) all’artista internazionale Massimo Sirelli. 

E poi gli imprenditori Mimmo Monardo, Salvatore Astorino, Antonello Anastasi, gli chef Domenico Origlia e Valentina Amato.

Tanti, autorevoli, spinti da un amore sincero per la Calabria gli ospiti giunti numerosi a Montepaone Lido, al capezzale dell’economia regionale. Convocati da Giovanni Sgrò, fondatore del progetto culturale “Naturium”, hanno dato vita a una vivace e interessantissima serata sulle “cose da fare” per il lavoro e l’occupazione nella nostra regione.

Un momento del dibattito

Focus su quel motore produttivo che è, da sempre, chiave di speranza: l’agroalimentare calabrese, ricco di prodotti eccellenti, unici per varietà e qualità. Un patrimonio da valorizzare. 

Ma come? L’esigenza prioritaria emersa nel corso del dibattito è stata quella di una brand identity. Perché per vincere la concorrenza dei mercati globali bisogna essere “riconosciuti” positivamente. 

E la Calabria, ancora oggi, non lo è (come bene collettivo e codice simbolico, capace di esprimere una propria immagine unitaria e coerente di “gusto, filiera, cultura” nel mondo).

Un deficit di comunicazione che va colmato con strategie mirate, coordinate e sostenute da investimenti regionali e nazionali costanti nel tempo.

 Non bonus e assistenzialismo, insomma, ma promozione concreta e tangibile di tutte le forme sostenibili di sviluppo sociale ed economico, peraltro già esistenti.

Nell’occasione, Giovanni Sgrò ha presentato la nuova veste grafica del portale “Naturium” in gran parte dedicato all’e-commerce di selezionate referenze biologiche e cuore della campagna “100 per 100 Calabria”. 

Al “Marina Blu” l’epilogo della serata con un momento conviviale per tutti i partecipanti, affacciati sul bel mare di Montepaone.

Per l’amministrazione comunale ha portato il proprio saluto l’assessore comunale al Turismo, Francesco Lucia.

Contatti

Blog Traffic

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.