Stampa Stampa
18

AIELLO (M5S E CALABRIA CIVICA) REPLICA DURAMENTE A BOSSI


Francesco Aiello

“Taccia, con noi al governo della Regione finiranno le speculazioni del Nord”

di REDAZIONE 

PRESERRE (CZ) –  23 DICEMBRE 2019 –  «Umberto Bossi non può dare lezioni a nessuno.

Il suo antimeridionalismo permanente conferma il vero volto della Lega, partito che ha determinato la modificazione del titolo V della Carta costituzionale, con il conseguente aumento del divario tra il Nord e il Sud dell’Italia, intanto nella sanità, diventata un affare per le strutture settentrionali».

In replica alle ultime dichiarazioni di Bossi sui calabresi (“Dobbiamo aiutarli a casa loro altrimenti ci invadono come gli africani”) lo afferma, in una nota, Francesco Aiello, candidato alla presidenza della Regione Calabria per l’alleanza civica del Movimento 5 Stelle.

«A Bossi e al suo erede Matteo Salvini – prosegue Aiello – bisogna ricordare ogni giorno la vicenda del loro ex tesoriere e le diffuse speculazioni di aziende del Nord, che con ingenti risorse pubbliche hanno aperto attività nel porto di Gioia Tauro, poi chiudendole e uscendo di scena senza penali.

Ai due leghisti e ai loro sodali calabresi occorre rammentare quanto certe ditte del Nord, vedi Italcementi, abbiano guadagnato dalla loro presenza in Calabria, da cui sono andate via senza bonificare i loro siti industriali».

«Inoltre – incalza Aiello – a Bossi e Salvini vanno rinfacciati i danni che il loro centrodestra ha prodotto in Calabria, per esempio a proposito della mancata realizzazione dei nuovi ospedali della nostra regione».

«Se andremo – conclude Aiello – al governo della Calabria, porremo fine a tutte le colonizzazioni settentrionali della nostra terra, a partire dall’incomprensibile convenzione, firmata dal governatore leghista Luca Zaia, per riorganizzare le Chirurgie calabresi». 

Contatti

Blog Traffic

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.