Stampa Stampa
567

AIC, MANNO: «IN CALABRIA SVOLAZZANO I “SOLITI TARZAN”»


Grazioso Manno

Riceviamo e pubblichiamo:

PRESERRE (CZ) – 31 MAGGIO 2018 – «Ho appena letto che si è riunita l’assemblea dei 40 Sindaci con la quale è ufficialmente partita l’Aic (Autorità idrica calabrese).

Mi ha sorpreso il terzo punto all’ordine del giorno: la nomina del Direttore generale dell’assemblea. Sul piatto, la nomina di Mimmo Pallaria (che attualmente ricopre la carica di Commissario dell’Aic, fino alla nomina degli Organismi della suddetta Autorità).

Per fortuna i Sindaci si sono opposti a tale nomina, in primis (da quel che leggo) Franco Iacucci.

Perché sono rimasto sorpreso da tutto ciò? Perché Pallaria (mio buon amico) ha ricoperto nel tempo incarichi di grande prestigio, passando agevolmente, come fosse un novello “Tarzan”, dal centro, alla destra,alla sinistra, dal centrodestra al centrosinistra,con invidiabile facilità. Insomma,un uomo buono per tutte le stagioni.

Un uomo che cerca sempre di ricoprire incarichi ben remunerati e di grande importanza. Io credo,anzi sono convinto,che bisogna finirla con il dare credito a personaggi di questo tipo.  

Se fossero effettivamente preparati per il ruolo assegnato, ben vengano. Purtroppo io ho avuto modo di constatare che l’Ing. Pallaria, sulla problematica della Diga sul Melito, o non era preparato o (peggio ancora) era in malafede.

Al Presidente Oliverio dico:o cambia alcuni Dirigenti e funzionari,o la Calabria continuerà ad affondare».

Grazioso Manno, Presidente Consorzio di bonifica Ionio catanzarese

Contatti

Blog Traffic

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.