Stampa Stampa
42

AGGUATO NELLA NOTTE A IONADI, ILLESO L’ARMIERE DEL BOSS PANTALEONE MANCUSO


Trenta colpi di arma da fuoco contro Domenico Signoretta. Lo ha salvato un muretto

Fonte: ILVIZZARRO.IT

IONADI (CZ) –  20 MAGGIO 2019 –  I carabinieri di Vibo Valentia sono al lavoro per cercare di fare luce su quanto avvenuto nella tarda serata di ieri a Nao, frazione di Ionadi, nel Vibonese, dove almeno tre persone avrebbero sparato circa trenta colpi d’arma da fuoco contro l’abitazione di Domenico Signoretta, 45enne ritenuto dagli inquirenti l’armiere del boss Pantaleone Mancuso, alias “l’Ingegnere”.

Signoretta, sottoposto agli arresti domiciliari, è riuscito miracolosamente a salvarsi nascondendosi dietro un muretto.

Secondo una prima ricostruzione, i killer erano nascosti in un siepe da dove, appena l’obiettivo è uscito da casa, gli avrebbero scaricato contro una vera e propria pioggia di proiettili.

Contatti

Blog Traffic

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.