Stampa Stampa
30

ADDIO AD ANTONIO FALBO, IL PARTIGIANO DAL “CUORE GRANDE”


 Riceviamo e pubblichiamo:

CATANZARO –  1 DICEMBRE 2019 –  Con grande dispiacere abbiamo appreso la notizia della scomparsa del partigiano Antonio Falbo avvenuta ieri a Grugliasco. 

Combattente nella Resistenza con il nome di battaglia “Smith”, nato nel 1924 era emigrato giovanissimo da Sersale con tutta la sua famiglia. 

Da operaio diventa subito convinto antifascista combattendo nelle brigate Matteotti. Abbiamo avuto l’onore e il piacere qualche anno fa di organizzare una video conferenza nella sala del Consiglio Comunale di Sersale con Antonio e sua moglie. 

Pur nella commozione di vedere tanti suoi paesani accorsi ad ascoltarlo, non ha rinunciato a raccontare con la voce spezzata dall’emozione la sua vita da partigiano combattente. Catturato e torturato è riuscito a sopravvivere alle sevizie brutali nelle carceri fasciste di Asti. 

Torture fisiche e psicologiche che mai hanno fatto venire meno i suoi principi e i suoi ideali di antifascista e comunista.

Era da molti anni impegnato nell’ANPI ricoprendo sino agli ultimi giorni della sua esistenza la carica di Presidente della Sezione di Grugliasco. 

Oltre a questo Antonio Falbo è stato un apprezzatissimo artista.

I suoi lavori da pittore e scultore hanno sempre avuto al centro la rappresentazione del dolore di quanti soffrirono sotto la dittatura nazifascista. 

Un modo, anche questo, per parlare alle nuove generazioni degli orrori del passato con il fermo richiamo ad impegnarsi per costruire una società più giusta. 

Un calabrese dal cuore grande che ha dato un notevole contributo per riportare la democrazia e la libertà nel nostro paese. 

Per questo caro Antonio non ti dimenticheremo.

 Comitato provinciale ANPI Catanzaro

Contatti

Blog Traffic

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.