Stampa Stampa
28

ADDIO A SANTELLI, RHODIO: «HA ANTEPOSTO LA CALABRIA ALLA SALUTE»


L’ex presidente della Regione: “Noi “moderni” calabresi ti abbiamo ripagata con l’odio e con mascalzonate, invece di fare ragionamenti politici”

di Franco POLITO

SQUILLACE (CZ) –  17 OTTOBRE 2020 – «Ti piango come tuo padre e tua madre, con tutte le lacrime possibili: cara, buona, intelligente e generosa Jole. 

Ti ho visto quasi nascere, sicuramente crescere accanto alla tua onestissima famiglia, e a tuo zio Gino, mio affettuoso e indimenticabile collaboratore». 

Le parole in ricordo della governatrice Jole Santelli, recentemente scomparsa, sono del già sindaco di Squillace ed ex presidente della Regione Calabria, Guido Rhodio. 

Che aggiunge: «Ho ammirato e incoraggiato il tuo ultimo gesto di generosità: servire, pur nel tormento del tuo male e fino alla fine – assai prematura – la tua Calabria, avvalendoti dei grandi valori umani, democratici e cristiani, di cui eri imbevuta. ma tanti di noi “moderni” calabresi ti abbiamo ripagata con l’odio e con mascalzonate, invece di fare ragionamenti politici (che evidentemente siamo incapaci di fare)». 

Rhodio sottolinea ancora: «Sono certo che la “Bontà divina” ti accoglierà a braccia aperte e ti darà il giusto premio e la meritata consolazione». 

Quindi conclude: «Prego per la tua anima con la tua famiglia afflitta e con i buoni e veri calabresi, che ti accompagniamo nella nuova vita con tanta amarezza e angoscia struggente, mentre la tua giovanissima esistenza ci lascia fisicamente».

Contatti

Blog Traffic

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.