Stampa Stampa
9

ADDIO A NINO CALARCO, ODG CALABRIA IN LACRIME


“I suoi valori di riferimento vale a dire la correttezza, l’equilibrio, l’approfondimento serio della notizia, la terzietà del giornale rispetto ai temi trattati”

di REDAZIONE

PRESERRE (CZ) –  26 AGOSTO 2020 –  “Con Nino Calarco se ne va un importante pezzo di storia del giornalismo calabrese e siciliano.

Nino Calarco ha diretto e guidato per 44 anni, assieme all’editore Uberto Bonino e a Gianni Morgante, la Gazzetta del Sud facendola diventare un giornale di assoluto livello e di consolidata credibilità, specchio fedele e quotidiano delle regioni e delle comunità di riferimento.

Voglio esprimere, a titolo personale e a nome del Consiglio dell’Ordine dei Giornalisti della Calabria, profondo cordoglio per la scomparsa di un uomo che, come giornalista e anche come politico, ha dato tanto alla Calabria”.

E’ quanto afferma il presidente dell’Ordine dei Giornalisti della Calabria, Giuseppe Soluri.

“Nino Calarco – aggiunge Solur – ha allevato intere generazioni di giornalisti trasferendo, in tutti, quelli che sono stati sempre i suoi valori di riferimento vale a dire la correttezza, l’equilibrio, l’approfondimento serio della notizia, la terzietà del giornale rispetto ai temi trattati.

Se la Gazzetta del Sud è il giornale importante e rispettato che è lo deve certamente a tutti i suoi padri fondatori. E Nino Calarco – conclude Soluri- è stato, assieme a Bonino e Morgante, certamente uno di essi”. 

Contatti

Blog Traffic

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.