Stampa Stampa
148

AD AMARONI È “ALLARME” VIRUS, 36 POSITIVI


Giornata di screening ieri, attivato il Centro Operativo Comunale. Sindaco vieta assembramenti nelle principali aree pubbliche. Sospese le messe

di Franco POLITO 
AMARONI (CZ) –  27 DICEMBRE 2021 –  Estenuante giornata, ieri, ad Amaroni dedicata a fare tamponi antigenici per identificare eventuali persone contagiate.
Alle 21.45 è stato eseguito l’ultimo test dopo sette ore e mezza di attività continua di screening.
«Il responso – fa sapere l’amministrazione comunale guidata dal sindaco Luigi Ruggiero -, purtroppo, ha dato dei risultati che definirei quantomeno allarmanti. 
Sono stati infatti 28 le persone risultate positive al tampone antigenico che aggiunte alle 8 già comunicate precedentemente, fanno in totale 36».
Attualmente nella “Cittadina del Miele” si registrano: 1 persona positiva al test molecolare; 36 persone positive al test antigenico; 104 persone in quarantena.
«Ancora una volta – aggiunge Ruggiero –  il Centro Operativo Comunale ha dato prova di efficienza e per questo ringrazio personalmente quanti si sono adoperati per dare a tutti la possibilità di effettuare un tampone rapido senza spostarsi da Amaroni.
Fortunatamente, avevamo acquistato in via precauzionale un numero importante di tamponi in vista delle festività natalizie e questo sicuramente ci ha reso il lavoro più agevole».
Nel frattempo, considerata la situazione emergenziale, al fine di scongiurare altre situazioni di contagio, il sindaco ha emesso ordinanza di divieto di assembramento in piazza dell’Emigrante, piazza Matteotti, Anfiteatro Nicolas Green e Bellavista Risch.
Con lo stesso atto, inoltre, ha regolamentato l’ingresso nella sede comunale in orari ben definiti e previo appuntamento telefonico.
Misure cautelative anche nella chiesa di Santa Barbara Vergine e Martire con il parroco don Robeerto Corapi che ha sospeso la celebrazione delle messe. 

Contatti

Blog Traffic

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.