Stampa Stampa
45

ABBANDONO PRESERRE? FERNANDO SINOPOLI NON CI STA E VA AL CONTRATTACCO


Sinopoli

Di seguito la dichiarazione del consigliere provinciale Fernando  Sinopoli, che risponde alle esternazioni del segretario del circolo Dem,  apparse sui social, sullo stato di abbandono in cui verserebbe il  territorio delle Preserre

 PRESERRE (CZ) –  24 LUGLIO 2019 –  “Il territorio delle PreSerre, si ricorda e si  precisa, fino a pochi  mesi fa era sotto l’egida del presidente Enzo Bruno, dirigente, guarda  caso, del partito in cui milita il segretario di circolo. 

Strano che di tale stato di abbandono ci si accorga solo ora, dopo 5 anni di scarsa operatività da parte del precedente, e proprio nel momento in cui si iniziano a vedere i frutti del nuovo corso che l’amministrazione guidata da Sergio Abramo ha inteso dare alla gestione del territorio della provincia di Catanzaro. 

Oblio o incuria nell’essere, oltre che cittadina, esponente di un partito e capogruppo in Consiglio comunale? I territori, per essere amministrati, devono essere vissuti, oltre che conosciuti. Molto probabilmente il caldo di questo periodo produce forme di disorientamento, quasi a ipotizzare che chi parla e scrive abbia vissuto e viva tutt’altra realtà e in tutt’altro luogo.

 Non si può che iniziare dalle dichiarazioni sui ritardi nella  manutenzione delle strade: con riferimento alla S.P 171/2 si precisa che le ditte appaltatrici stanno già eseguendo gli interventi da parecchi giorni; attualmente sono operative nel Comune di Chiaravalle e a breve effettueranno la manutenzione anche nei Comuni limitrofi. Si ricorda che lo scorso anno lo sfalcio, ad opera della Provincia, nel Comune di Centrache è stato effettuata l’8 agosto.  

Per ciò che concerne le provinciali 116 e 123 gli interventi di adeguamento e di manutenzione straordinaria programmati sono stati eseguiti e conclusi  circa una settimana fa. Sono stati programmati interventi di piccola manutenzione nei 12 reparti di competenza, per l’importo di 50.000 euro ciascuno, e interventi di manutenzione straordinaria per i quali sono state stanziate risorse pari a 300.000 euro.  

Quello degli interventi relativi ai “Lavori di adeguamento ritenute laterali e interventi di manutenzione straordinaria della viabilità  ricadente nell’area del Catanzarese” è un cronoprogramma corposo, pianificato insieme gli amministratori dei territori interessati, a seguito di sopralluoghi e dialogo quotidiano; solo per citarne alcuni: oltre alla SP 172/2, le S.P 120,145,116,118,154,151 E 11, con operazioni che vanno dalla scarifica del manto stradale esistente alla messa in opera del nuovo tappetino; dal ripristino dei parapetti laterali alla nuova segnaletica, alla messa in sicurezza.

 Il silenzio dei colleghi sindaci paventato e tanto osannato sui giornali, dunque, non va letto in un’accezione negativa e di totale disinteresse, i sindaci parlano, si confrontano costantemente tra di loro e con gli enti sovraordinati e producono risultati, nonostante le difficoltà cui giornalmente devono far fronte. 

Probabilmente parlano con chi ascolta e si impegna per ridare vita e slancio ad un territorio che in questi mesi sta riconquistando autorevolezza e si sta riprendendo quella dignità che per anni, altri, hanno tentato di scalfire. E se per silenzio si intende l’assenza di auto celebrazione sul web e sui giornali, sono convinto che l’operatività, i consensi, la stima delle comunità e degli amministratori abbia maggior valore. 

Il fare e l’agire  rappresentano l’essenza del ruolo istituzionale che si ricopre, producendo una visibilità concreta, che non è di tipo personale, ma è oggettiva. E’ la visibilità dei risultati e della risoluzione dei problemi delle nostre comunità, esattamente quella che interessa a me. 

Sul richiamo al fatto di badare di più ad occupare posti e poltrone glisso, limitandomi a richiamare l’intenso lavoro che si sta eseguendo in seno all’amministrazione provinciale, qui riportato solo in parte, e lasciandomi andare ad una riflessione: quanto si anela una poltrona se non si possiede fisicamente nemmeno la sedia di una sede di circolo? 

Questo è l’impegno dell’Amministrazione provinciale in appena 9 mesi di gestione del territorio. Ringrazio il presidente Sergio Abramo per aver generato un nuovo corso amministrativo, riponendo in me fiducia con l’attribuzione della delega alla viabilità”.

Contatti

Blog Traffic

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.