Stampa Stampa
50

ABBANDONO ILLECITO RIFIUTI, IL COMUNE DI CENTRACHE VA “AL CONTRATTACCO”


Giunta municipale approva Regolamento di videosorveglianza con il sistema delle foto trappole

 di Franco POLITO

 CENTRACHE (CZ) –  2 MARZO 2022 –  Difesa del territorio contro l’abbandono indiscriminato dei rifiuti: la giunta comunale di Centrache passa al “contrattacco”.

L’esecutivo locale, presieduto dal sindaco Fernando Sinopoli, ha detto “sì” al Regolamento di Videosorveglianza con il sistema delle foto trappole.

 Il testo, composto da 26 articoli, nelle intenzioni degli amministratori mira a soddisfare le esigenze di una maggiore sicurezza e tutela del territorio.

 «Il sistema di videosorveglianza  – spiega Sinopoli –  prevede l’installazione di fototrappole al fine di contrastare, scoraggiare e prevenire l’increscioso abbandono e smaltimento illecito di rifiuti nel territorio comunale, proteggere l’incolumità degli individui, comprendendo anche la sicurezza urbana, proteggere l’ordine e la sicurezza pubblica, prevenire, accertare e reprimere i reati e proteggere la proprietà»

 In altri termini, «il sistema di videosorveglianza  – aggiunge il sindaco –  mira alla prevenzione, all’accertamento ed alla repressione degli illeciti derivanti dall’utilizzo abusivo delle aree impiegate come discarica di materiale e di sostanze pericolose nonché al rispetto della normativa concernente lo smaltimento dei rifiuti» anche se «potrà essere utilizzato per finalità di sicurezza pubblica e tutela del patrimonio all’interno del territorio comunale».

 In dettaglio, le finalità dell’ impianto, del tutto conformi alle funzioni istituzionali demandate al Comune di Centrache, sono:  l’individuazione dei cittadini che commettono atti non conformi quali l’abbandono improprio dei rifiuti o modalità di conferimento degli stessi, diverse da quelle previste nell’apposito regolamento; l’attivazione di misure di prevenzione e di tutela della pubblica sicurezza in ambito comunale.

 E ancora: la ricostruzione della dinamica di atti vandalici o azioni di teppismo, per permettere un pronto intervento della Polizia Locale e di altre Forze dell’Ordine a tutela del patrimonio pubblico.

L’impianto non prevede la visione diretta delle immagini rilevate dalle “foto-trappole”.

Le immagini non possono essere utilizzate per l’irrogazione di sanzioni diverse da quelle attinenti alle finalità di cui al presente articolo.

Contatti

Blog Traffic

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.