Stampa Stampa
7

A SAN GIORGIO ALBANESE LA RASSEGNA “SERE A TEATRO”


Kermesse promuove un connubio vincente di comicità e sacralità teatrale, accompagnato dal potere edificante della musica

di REDAZIONE 

SAN GIORGIO ALBANESE (CS) – 25 NOVEMBRE 2018  – Mancano pochissimi giorni, al via ufficiale della quarta edizione di “Sere a Teatro”, la rassegna teatrale organizzata dall’Amministrazione comunale di San Giorgio Albanese, con la direzione artistica di Antonio Maria D’Amico ed il patrocinio del comitato provinciale F.I.T.A. (Federazione Italiana Teatro Amatori) Cosenza.

Presso l’Auditorium Comunale, da poche settimane inaugurato come il primo Fita Point in Calabria, si accenderanno i riflettori sulla stagione “Teatro Musica Cabaret” 2018/2019, caratterizzata da un ricco e variegato cartellone di spettacoli.

Una rassegna dunque, che quest’anno, sin dal suo titolo, promuove un connubio vincente di comicità e sacralità teatrale, accompagnato dal potere edificante della musica. Una quarta edizione che si presenta come occasione di socialità e di preziosa opportunità per riflettere sì, ma con il sorriso.

Attraverso il potere terapeutico dello spettacolo, il pubblico di “Sere a Teatro”, potrà trovare il dove ed il quando per riflettere. A portare spensieratezza e la “amara morale sul finale di scena” della famiglia De Filippo, sarà la compagnia teatrale lametina “G. Vercillo”, con la commedia “Fortuna con la C maiuscola”, regia di Raffaele Paonessa.

Il gruppo teatrale lametino, da anni impegnato a promuovere sana comicità in tour per la Calabria, cercherà nuovamente, con la peculiarità del vernacolo, di puntare l’occhio di bue su un teatro che non conosce né localizzazioni di spazio e di tempo, né diversità di lingua e tradizioni, come avviene proprio nella realtà dei San Giorgio Albanese, segno di autentica integrazione con la presenza proprio dello SPRAR.

Attraverso l’arte scenica, – ha dichiarato il direttore artistico, D’Amico – ogni spettatore potrà trovare nella comicità, l’antidoto agi affanni quotidiani. Un’occasione dunque, per il pubblico, di discernimento e silenziosa riflessione.

Una comicità che si rivolge a tutti, senza distinzione di età, e che punta ad allietare le sere invernali, con la professionalità di compagnie teatrali calabresi e di personaggi di spessori del campo musicale e televisivo, soddisfacendo le esigenze ed i gusti di tutti.

L’amministrazione comunale, nella persona dell’assessore alla cultura nonché vice sindaco, Sergio Esposito, ha voluto fortemente questa quarta edizione, riconoscendo al teatro un prezioso valore di crescita umana ed un motivo di maggiore coesione, proprio in un borgo, dove comunità è il valore massimo.

Il Teatro, con la sua valenza educativa e altamente edificante, rappresenta uno degli strumenti vincenti per quell’indispensabile cambiamento non di costume ma di pensiero. L’invito dunque, è di partecipare e ridere, ossigenando il cervello dal buio delle negatività e nutrendo l’animo e la mente con emozioni.

Contatti

Blog Traffic

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.