Stampa Stampa
9

A FEDERICA CHINDAMO IL PREMIO NAZIONALE DONNA E LEGALIT


Per il coraggio e la determinazione dimostrati nel pretendere di conoscere la verit sulla sorte della madre

di REDAZIONE

VIBO VALENTIA 24 MARZO 2019 – Federica Chindamo ha ricevuto il Premio nazionale donna e legalit per ledizione 2019.

La cerimonia stata organizzata nellambito del progetto Io non ci sto a vivere nella paura, dallassociazione A.Ni.Med., che da diversi anni affronta i temi della violenza di genere, del bullismo e della legalit e si svolta nellauditorium della Scuola Allievi Agenti della Polizia di Stato di Vibo Valentia.

Il premio alla sua terza edizione: il primo anno ne sono stati insigniti i genitori di Fabiana Luzzi, uccisa a Corigliano Calabro; lo scorso anno destinataria del riconoscimento, il procuratore aggiunto di Cosenza Marisa Manzini.

Il premio di oggi andato dunque a Federica Chindamo, figlia della scomparsa Maria Chindamo, per il coraggio e la determinazione dimostrati nel pretendere di conoscere la verit sulla sorte della madre.

Il riconoscimento le stato consegnato dal questore di Vibo Valentia Andrea Grassi.

Allevento ha partecipato una folta rappresentanza di studenti provenienti anche da province limitrofe. A catturare la loro attenzione, le parole del procuratore della Repubblica di Cosenza, Mario Spagnuolo, dei giornalisti Carmelo Abbate e Arcangelo Badolati e del questore Grassi, oltre a quelle del presidente dellA.NI.MED., Cinzia Falcone, che ha anche svolto il compito di moderare gli interventi.

In platea erano presenti le massime autorit civili e militari della provincia: il commissario straordinario del Comune, il procuratore della Repubblica facente funzioni, il comandante provinciale della Guardia di Finanza, il Comandante della Capitaneria di Porto, rappresentanti della Prefettura, nonch funzionari e personale della Questura e della Polizia di Stato.

Contatti

Blog Traffic

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.