Stampa Stampa
18

A BADOLATO UN PRIMO MAGGIO “SLOW&FOLK”


Straordinaria giornata con centinaia di visitatrori per le vie del borgo

di REDAZIONE

BADOLATO (CZ) – 3 MAGGIO 2018 –  Un Primo Maggio “Slow&Folk” straordinario quello che ha animato il borgo di Badolato, lungo l’intera giornata di martedì scorso, con la presenza di quasi un migliaio di visitatori tra gruppi organizzati, ospiti e visitatori occasionali, turisti stranieri e tantissimi cittadini autoctoni locali.

Una giornata di festa, con la sua notevole valenza storica, che a Badolato si è articolata in più sessioni. La giornata, intensa e ricca di iniziative, ha visto una massiccia partecipazione di visitatori fin dalla mattina grazie all’escursione “slow&folk” organizzata da “Badolato Paese Albergo – Experience Calabria” (partnership by Riviera e Borghi degli Angeli). Il tour, alla scoperta del centro storico, è stato animato dai canti e dalle musiche folk degli artisti/musicisti di strada del gruppo “Giamberiani – Suoni Tradizionali”, guidati dal suo energico leader e cantante Andrea Bressi.

La passeggiata mattutina ha attraversato il borgo, colorandolo ed animandolo in maniera originale, andando per viuzze, slarghi, piazze, chiese, case-torri e palazzi gentilizi. Le escursioni son continuate anche nel pomeriggio, con visite a più riprese presso il convento di Santa Maria degli Angeli – Comunità Mondo X.

La pausa pranzo, animata da musica e balli – grazie alle iniziative private dei ristoranti locali Agriturismo Zangarsa, Cicchinella e La Cantinetta – è stata caratterizzata da degustazioni enogastronomiche di prodotti tipici e da un servizio ristoro che ha saputo offrire a tutti i visitatori il meglio del gusto della tradizione culinaria locale, tipicamente mediterranea e contadina.

Il programma della giornata ha registrato anche la partecipazione attiva della Comunità Terra Madre “Borghi in Comunità” di Badolato e della condotta Slow Food Soverato – Versante Ionico, rispettivamente guidate da Calara Giannuzzi e Guerino Nisticò e da Carmelo Cuzzocrea e Marisa Gigliotti. Lungo l’itinerario mattutino, infatti, presso la piazzetta di Santa Maria, in occasione del “calendimaggio”, Slow Food Soverato e Comunità Terra Madre “Borghi in Comunità” hanno voluto presentare ai tanti ospiti e visitatori un segmento del progetto attualmente in corso #SlowBorgo ed altresì il suo prossimo “Ciclo (Rito) del Ben-Essere”* coi suoi pacchetti/weekend che si svolgeranno a Badolato da metà Giugno a metà Ottobre tra: natura, benessere e relax, laboratori, escursioni, visite ad attività produttive agroalimentari locali, itinerari enogastronomici e giornate tipicamente mediterranee.

Durante la presentazione la Comunità Terra Madre di Badolato ha voluto offrire ai visitatori una piccola degustazione di “pana ‘e maju” e di una bibita naturale rinfrescante, prodotti entrambi realizzati con fiori di sambuco. Una degustazione speciale ed originale allestita in loco grazie al contributo di diverse donne e socie locali e grazie al Bistrot “Tipico-Gastromania” con Pierangela Criniti. Questo perché, il Primo Maggio, nella tradizione contadina è anche il “calendimaggio” e quindi una giornata importante nell’antico calendario rurale che invitava ed invita a riflettere sulla primavera e sullo scambio dei doni.

È con questo spirito che Slow Food Soverato e “Borghi in Comunità” hanno voluto celebrarlo, con il ringraziamento alla terra generosa e degustando il suddetto “pana ‘e maju”, arricchito con i fiori del periodo: i fiori di sambuco. Il pane è stato impastato, secondo tradizione, dalla sapienti mani della nonna della socia slow food Pierangela Criniti e cotto in uno dei “cocipana” (forni) sociali e pubblici presenti a Badolato (note: trattasi di uno di quei forni fatti costruire dal Comune, attorno alle prime case popolari della nuova zona marina, dopo il terremoto del 1947 e l’alluvione del 1951).

*Postilla di approfondimento: il “Ciclo (Rito) del Ben-Essere”, coi suoi pacchetti/weekend, si concretizzerà in 5 weekend da giugno ad ottobre 2018 curati dalla condotta Slow Food Soverato – Versante Ionico, dalla Comunità “Borghi in Comunità” e veicolati da Travel Calabria by Agenzia Viaggi Ferdinandea Travel e da “Badolato Paese Albergo” partnership by “Riviera e Borghi degli Angeli”.

Trattasi di una serie di pacchetti-weekend con incontri, di sabato, e con laboratori pratici e sedute con esperti di domenica. Temi trattati: etnobotanica (16 /17 giugno); omeopatia e medicina naturale (30 giugno / 1 luglio); shiatsu (21 / 22 luglio ); tai chin & qui gong (1/ 2 settembre); yoga (29 /30 settembre) . Il programma, con le relative modalità di partecipazione e prenotazione, sarà pubblicato sui siti web “www.slowfoodsoverato.it” e “www.travelcalabria.com”.

L’obiettivo è quello di rivitalizzare in maniera particolare e nuova Badolato, far vivere a tante persone la bellezza del suo antico borgo medievale, con la sua cultura e tradizioni, la sua terra ed i suoi paesaggi, i suoi ritmi lenti e mediterranei, i suoi sapori e gusti, accompagnando la sosta con i riti del ben essere e tecniche rilassanti.

Contatti

Blog Traffic

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.