Stampa Stampa
19

CORONAVIRUS, REGIONE CALABRIA PROPONE CHIUSURA SCUOLE: ATTESA RISPOSTA DEL GOVERNO. NEGATIVO TEST SU MEDICO IN ISOLAMENTO AL “PUGLIESE”


E’ stata presentata a Comitato scientifico Protezione civile

di REDAZIONE 

CATANZARO –  24 FEBBRAIO 2020 – Per ora niente di ufficiale e di definitivo, ma da parte della Regione Calabria solo la proposta di «ordinanza regionale su misure precauzionali rispetto all’emergenza Coronavirus.

La proposta prevede la chiusura delle scuole e delle università e la sospensione delle manifestazioni pubbliche nonché misure relative al controllo aeroportuale per il transito nazionale e l’istituzione di un ulteriore numero verde gestito dalla Protezione civile regionale e dal Dipartimento Sanità”.

Lo rende noto, con un comunicato, il presidente Jole Santelli.

“L’ordinanza – aggiunge Santelli – contiene anche l’adozione di misure precauzionali relative alle persone che arrivano in Calabria dalla cosiddetta ‘zona rossa’, intendendo per questa l’area che comprende gli 11 comuni interessati dalle misure più restrittive, e le zone ad alto rischio, Cina e Corea.

Tale proposta è al vaglio del comitato tecnico scientifico della Protezione civile nazionale, in attesa di ottenere la controfirma del Ministro della Salute”.

Intanto si apprende che è risultato negativo il test effettuato sul medico del reparto di Oncologia del’ospedale Ciaccio non ha contratto il Coronavirus. L’allarme era scattato nelle scorse ore in tutto l’ospedale catanzarese. 

Il professionista, rientrato da Milano, aveva raggiunto l’ospedale “Pugliese” di Catanzaro, dove era stato posto in isolamento  nella sezione speciale di Malattie infettive, che è il Centro regionale di riferimento per il virus partito dalla Cina.

Contatti

Blog Traffic

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.