Stampa Stampa
45

SOVERATO, AL “MALAFARINA” UN MAGGIO TARGATO ERASMUS +


Riceviamo e pubblichiamo:

SOVERATO (CZ) –  21 MAGGIO 2019 –  Un maggio più che mai EUROPEO al Malafarina: al rientro della delegazione dall’Ungheria per il progetto Erasmus+  coordinato dalla scuola soveratese: “Let’s Use Energy Usefully” si è succeduta una fantastica settimana in Polonia dove,dal 6 al 10,per “The future BeginsToday” la delegazione, guidata dalla prof.ssa Maria Antonietta Battaglia, si è cimentata in laboratori artistici di ceramica e mosaico, nell’allestimento di uno stand per il Festival delle Culture con delizie gastronomiche e strumenti tradizionali quali oggetti in vimini, ricami,  piatti in ceramica, attrezzi per la filatura della lana, il carici,  riproduzioni di originali alberi genealogicie la registrazione della prima parte del film DREAMS COME TRUE.

La settimana successiva dal 12 al 17 maggio è stata la volta di una delegazione dello staff insegnante, tecnico e amministrativo che, nell’ambito del progetto Ka 1 “Bridging the Gaps”, ha seguito a Malta il corso “Meta Learning and ThinkingSkills”, promosso dalla EEKHOUT e condotto da Peter Van de Moortel, Shirley Pulish, e Margaret Mangion che hanno focalizzato l’interesse di ventiquattro partecipanti provenienti da tutta Europa sull’importanza del pensiero deduttivo, logico, induttivo il cui utilizzo allena la mente ad essere elaborativa, creativa e formativa al tempo stesso e sulla necessità di implementare  l’attitudine professionale del docente e delle altre figure educative per sostenere e promuovere la modernizzazione dei sistemi di insegnamento e la formazione all’interno del contesto europeo.

Nella stessa settimana, all’interno del progetto Ka102 Run Up, ben 50 allievi dei vari indirizzi sono volati verso mete ambitissime quali Galway, Bruxelles e Malta per essere avviati per un intero mese ai “percorsi per le competenze trasversali e per l’orientamento”, ovvero internship in vere e proprie aziende, scelte in modo da delineare ancora meglio il profilo culturale, educativo e professionale degli studenti del Malafarina.

E non finisce qui: la settimana dal 20 al 25 è dedicata al progetto ka219: “ErfahrungenmitGentleTeaching- VielfaltbrauchtVielfältiges”, coordinato dalla Fritz-Felsenstein-Schule di Königsbrunn in Germania.

Il programma prevede l’adozione del metodo GentleTeaching, ovvero del nuovo approccio per il trattamento educativo di studenti BES o affetti da problematiche neuro-cognitive. Le altre scuole partner che sviluppano assieme all’Istituto Malafarina i principi del GentleTeaching sono la Escola Vida Montserrat di Barcellona e la YsgolMaes y Coed gallese.

Ventitre partecipanti stranieri sono accolti nella magnifica cittadina calabrese per avviare un dibattito sui sistemi educativi europei e sulle opportunità lavorative per gli studenti con disabilità, DSA e BES. Un confronto che tocca il suo apice mercoledi 22nel corso del “GentleDay” promosso dalla coordinatrice del team Erasmus+ Savina Moniaci in collaborazione con l’Ufficio Scolastico Regionale.

Nel corso dell’info Day, aperto a tutte le scuole della Regione,vi è la consegna di una brochure multilingue in inglese, tedesco, spagnolo, italiano e persino arabo, realizzata grazie al contributo del docente ShukriFarsakh e del piccolo siriano MohamdAlysuf, ospite della cooperativa di Camini, Jungi Mundu.

Il modello tedesco introdotto da Renate Menges, il modello gallese da Steve Wilyeo, quello spagnolo da Judith ReigFito vengono messi a confronto con quello italiano presentato dalla prof.ssa Mesiti. Illustri interventi a fare da cornice: Il Direttore dell’Unità Operativa Dipartimentale di Neuropsichiatria Infanzia e Adolescenza, Maria Caterina Anoja, il Prof. Ordinario di Pedagogia Speciale, Delegata del Rettore per gli studenti con disabilità, DSA e BES dell’Università della Calabria Antonella Valenti e Dall’Unità Studi e Analisi e Unità EPALE dell’Agenzia Nazionale Erasmus+ INDIRE, Lorenza Venturi e Daniela Ermini.

Conclusioni affidate alla Referente Programma Erasmus+/eTwinning USR Calabria, Rosa Suppa, delegata del Direttore Generale USR Calabria, Maria Rita Calvosa. A conclusione dell’eventoinframezzato dai RedSofa, dai Retro e dalla Gentle Band, un omaggio ai relatori da parte delConsorzio guidato da Domenico Cosentino e Gianni Sgrò, la Fattoria delle Serre Calabresi. E poi? …

…. e poi: otto membri dello staff, capitanati dal Dirigente dell’Istituto Tecnico G. Malafarina, Domenico Agazio Servello, l’ultima settimana del mese in Olanda per seguire un corso sulla digitalizzazione e portare avanti una formazione permanente che nasce da una seria attitudine al confronto e allo studio, all’insegna del programma Erasmus+ per migliorare  a livello professionale, sociale, culturale e affettivo  nel segno della costruzione di un’Europa più unita.

Per L’ISS “G. Malafarina”, Savina MONIACI (docente)

Contatti

Blog Traffic

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.