Stampa Stampa
29

AMARONI, PAESE SENZ’ACQUA: TUTTO RISOLTO


Riattivate pompe di sollevamento di località “Maijurizzuni” che alimentano il serbatoio di “Menzogna”

 di Franco POLITO

 AMARONI (CZ) – 21 OTTOBRE 2018 – Acqua mancante: tutto risolto nel tardo pomeriggio di ieri.

 Come annuncia una nota del sindaco Luigi Ruggiero, «il guasto alle pompe di sollevamento di località “Maijurizzuni”, che alimentano il serbatoio di località “Menzogna” rimasto a secco,  è stato riparato». 

«I tecnici della Sorical (la società che gestisce le risorse idriche calabresi e proprietaria dell’impianto interessato dal guasto, ndr) – aggiunge il comunicato -, in mia presenza, oltre che a quella dell’assessore Giuseppe Laugelli e del consigliere Antonio Scamarcia, hanno riattivato il sistema di pompaggio». 

«Da questo momento – conclude Ruggiero -, necessitano i normali tempi tecnici di riempimento dei nostri serbatoi di accumulo e della rete idrica comunale, per avere la normale erogazione dell’acqua nelle nostre case. Tempo previsto, due – tre ore !!».

 Il guasto alle pompe di sollevamento di località “Maijurizzuni” si è  verificato nella notte tra venerdì e sabato. Per buona parte della giornata il paese è rimasto senz’acqua.  Notevoli i disagi per famiglie, esercizi commerciali, imprese artigiane, bar e ristoranti.

 Una situazione inattesa che ha spiazzato tutti “costringendo” il sindaco a chiudere la scuole con un’ordinanza ad hoc.  Sulla questione è intervenuto il consigliere regionale Arturo Bova, che qui vive ed ha famiglia. A muso duro Bova, tra le altre cose,  ha annunciato che  farà «di  tutto quello che è nelle mie possibilità. Chi ha responsabilità e non è intervenuto snobbando il problema, dovrà pagare».  

Contatti

Blog Traffic

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.