Stampa Stampa
46

25 APRILE, ECCO LE INIZIATIVE ANPI


A Guardavalle, San Vito sullo Ionio e Soverato tre momenti per celebrare la “Festa della Liberazione”. Riceviamo e pubblichiamo:

di REDAZIONE 

PRESERRE (CZ) – 4 APRILE 2019 –  «Contro tutti i fascismi e contro tutti i razzismi con la Costituzione nel cuore.

Nell’ambito delle iniziative provinciali, le iniziative di avvicinamento al 25 aprile “Festa della Liberazione”, organizzate dalla Sezione ANPI (Associazione Nazionale Partigiani d’Italia) di Soverato per celebrare il 74° anniversario della liberazione d’Italia dalla dittatura nazifascista.

La democrazia è possibile solo se le persone sono libere e uguali, se vi sono efficaci mezzi di tutela dei diritti delle minoranze e dei singoli cittadini e se prevale la cultura della tolleranza e del pluralismo. In caso contrario, la democrazia si trasforma in demagogia, la peggiore delle dittature.

Settantaquattro anni fa pensavamo che il nazifascismo fosse stato sconfitto definitivamente, ma oggi ci rendiamo conto del contrario. Il veleno di nazionalismi, fascismi, razzismi, sta tornando e sta mettendo in discussione diritti e conquista di libertà che sembravano acquisite; questi attacchi colpiscono le donne e tutta la popolazione, e in particolare le parti più deboli della società.

L’Europa attuale non è l’ideale, non è l’Europa che sognavano i nostri Partigiani, ma noi stessi siamo responsabili del suo futuro. Essa deve diventare l’Europa dei popoli e non uno strumento nelle mani dei grandi capitali finanziari. Vogliamo un’Unione Europea profondamente cambiata, che valorizzi il lavoro, la persona e la sua dignità, con un’altra politica economica, un’Europa sempre più forte, sempre più coesa, sempre più popolare. Le diverse culture devono arricchirci e non dividerci. Il rispetto reciproco e la tolleranza sono i presupposti per la convivenza delle diversità.

I temi del lavoro, delle disuguaglianze, dei diritti delle persone, della partecipazione del Mezzogiorno alla liberazione d’Italia e della Costituzione, nata dalla Resistenza, saranno al centro delle iniziative.

Sabato 6 aprile: Dalla Storia della Resistenza alla Costituzione. Incontro con gli Alunni dell’Istituto comprensivo “A. Moro” di Guardavalle alle ore 9,30, con gli interventi dell’Avv. Valerio Cuteri (Anpi Soverato) e Fausto Pettinato (Presidente sez. Anpi Soverato).

Lunedì 15 aprile: Vito Doria e la Resistenza nella storia d’Italia. Incontro con gli Alunni della Scuola secondaria di 1° grado di San Vito sullo Ionio presso la sala Consiliare del Comune alle ore 9,30.

Dopo i saluti del Sindaco di San Vito sullo Ionio Sandro Doria, interverranno Fausto Pettinato (Presidente sez. Anpi Soverato) Nuccia Guerrisi (Direttrice Istituto “U. Arcuri” e Rocco Lentini (Storico e giornalista), partecipa Vitina Doria (Nipote di Vito Doria).

Alle ore 12 Commemorazione; collocazione di una targa ricordo al Comandante Partigiano “Carlo” Vito Doria. Nato a San Vito sullo Ionio 26 settembre 1906. Nizza 23 novembre 1993.

Lunedì 15 aprile alle ore 18,00: Vito Doria e la partecipazione del Mezzogiorno alla liberazione d’Italia,  incontro pubblico presso la libreria “Non ci resta che leggere” di Soverato, con gli interventi di Fausto Pettinato, Nuccia Guerrisi e Rocco Lentini.

25 aprile Festa della Liberazione: Dalle ore 9,30 alle ore 13,00 lungomare di Soverato (altezza lido Il Gabbiano), con l’adesione della CGIL area vasta CZ-KR-VV.

Sventoleranno le bandiere della pace. Una festa certamente, perché questo è lo spirito del 25 Aprile, senza dimenticare i grandi temi della politica e della società ma sui diritti non si torna indietro. Pace, antifascismo uguaglianza, lavoro, diritti. Memoria, mostra fotografica, canti e musica della Resistenza con gli Alunni dell’Istituto “U. Foscolo di Soverato.

Invitiamo tutti i cittadini, forze politiche, movimenti e associazioni democratiche e antifascisti ad aderire e partecipare alla Festa del 25 aprile».

ANPI SOVERATO

Contatti

Blog Traffic

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.